Blueeco

Come candeggiare il bucato senza candeggina

0
Like

14991882_1317818364918636_4163620316010111420_nCandeggiare il bucato è un’abitudine diffusa quando si parla di capi bianchi. La candeggina viene utilizzata sia come sbiancante sia come smacchiatore per lenzuola, strofinacci, tovaglie ecc. Le più appassionate del prodotto la usano  per igienizzare ogni angolo della casa, senza sapere che è sconsigliata per moltissimi materiali. È un po’ come la storia dei fogli di alluminio per la conservazione del cibo. Chi lo sa che non vanno applicati su pentole, cibi troppo salati e su cibi acidi, come il pomodoro e il limone?

PERCHÉ EVITARE LA CANDEGGINA?

Ma torniamo al nostro prodotto “salva bianco”. Il vero e grande problema della candeggina sono i vapori che sprigiona a contatto con l’aria. Fateci caso ma l’odore è forte blue_laghettoed è inevitabile respirarlo durante il suo utilizzo. Le conseguenze possono sembrare banali, ma come ogni cattiva abitudine protratta nel tempo, diventano croniche e patologiche. L’apparato respiratorio e i polmoni sono i più colpiti, quindi si parlerà di asma, bronchite, faringite ecc. Se poi decidiamo di “candeggiare pavimenti” e abbiamo bambini in casa, il danno coinvolge anche la loro salute. Infatti la candeggina è corrosiva (pensate che è ustionante per la pelle), uccide anche quei batteri considerati buoni, che aiutano il bambino a sviluppare un buon sistema immunitario. Insomma non è un caso se negli ultimi anni i bambini sono sempre più “debolucci” con forte incremento di allergie. Quindi possiamo dire che, si, candeggiare igienizza perché di fatto fa piazza pulita di ogni essere vivente che trova. E anche se siete maniache del pulito, madre natura ci insegna che non è un bene, un po’ di vita ci vuole (Come ci insegnano i fumetti “VITA DA BATTERI”)

16508637_1285333211547824_7625015580461079685_n

L’ALTERNATIVA: LA “CANDEGGINA ECOLOGICA”

Un valido sostituto ecologico della candeggina è il percarbonato di sodio (chiamato anche nel settore la candeggina ecologica). Pensate che questo prezioso ingrediente è aggiunto in piccole quantità anche nei detersivi chimici per sbiancare e ridare vita ai capi. Potete evitare di spendere molti soldi, per decine di detersivi, acquistando un solo prodotto puro da dosare e utilizzare come volete. Si presenta in polvere ed è molto simile al bicarbonato di sodio. È bianco, inodore, si scioglie in acqua ed è fenomenale per detergere le superfici di casa e sbiancare il bucato.

  • 5Candeggiare in modo ecologico. Pretrattare le macchie più ostinate è un’operazione facile con il percarbonato di sodio (acquistalo qui http://www.blueeco.it/negozio/ecobucato/ecosale/). Applicate sulla macchia una spolverata di prodotto e poi bagnate leggermente con del succo di limone. Tutto inizia a “frizzare” permettendo allo sporco di staccarsi dalle fibre del tessuto che state trattando. Lasciate così per 30 minuti circa e poi come un normale candeggio, prendete una bacinella riempitela d’acqua, diluite due misurini di percarbonato (all’interno del barattolo c’è un pratico dosatore), immergete i capi e lasciate agire tutta la notte. Procedete poi con il lavaggio in lavatrice. Se non ci sono macchie ostinate e volete solo sbiancare i bianchi e dare vita ai colorati, aggiungete tranquillamente il prodotto nella vaschetta della lavatrice (tutti i prodotti per l’ecobucato li trovi qui). I risultati vi lasceranno soddisfatte.
  • CalendulaIgienizzare WC e sanitari. Tantissimi gettano candeggina nel wc per igienizzarlo. È una pratica diffusa che spesso fa sprecare prodotto e può essere evitata. Si evita di inalare fumi tossici e di rispettare l’ambiente. La mitica bomba ecologica per il wc, di cui almeno una volta tutti ne abbiamo sentito parlare, si fa con il percarbonato di sodio. Bastano sempre piccole quantità perché sia efficace il prodotto. Poi va aggiunto un po’ di acido citrico (se non lo avete a portata di mano potete acquistarlo ora http://www.blueeco.it/negozio/ecobucato/biolemon/) perché inizi a fare reazione. Il percarbonato di sodio fa anche reazione con aceto e limone, ma non è la stessa cosa. L’acido citrico è un super concentrato di agrumi, molto più acido e capace di igienizzare a fondo a contatto con il percarbonato.
  • Disinfettare i pavimenti. Abbandona la candeggina, un ottimo igienizzante è quello che sfrutta il potere intrinseco degli oli essenziali, ed è il Lemon oil. Basta diluire poche gocce in una bacinella d’acqua insieme a un piccolo misurino di Ecosale (percarbonato di sodio), immergi un panno in microfibra per pavimenti, strizzalo bene e procedi nella pulizia. Il risultato, per chi non ha mai usato questo prodotto, è inaspettato… e naturalmente profumato.

16473980_1282289568518855_5396031381641319180_n

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY