Odio i ricci

Bluvertigo: che reunion!

0
Like

Bluvertigo.

Avevo molta voglia di rivederli insieme.

Quando uscì “Acidi e Basi”, il primo album della band, era il 1995.

Avevo 15 anni. Ero nel pieno dell’adolescenza e rimasi folgorata.

“Sole, cuore e amore” non facevano per me. Loro erano diversi.

E quella diversità l’ho amata profondamente.

Avere 15 anni nel 1995 voleva dire utilizzare ogni metodo possibile per recuperare notizie sulla

propria band preferita, perché i social e internet erano ancora lontani anni luce.

Voleva dire tornare a casa da scuola, accendere la televisione, mettere su Mtv e aspettare tutto il

pomeriggio per poter vedere il video desiderato.

Era passione vera, magia insomma.

E i ricordi di quei pomeriggi, il 17 luglio al Carroponte, erano tutti lì con me.

A guardare di nuovo insieme Morgan, Andy, Sergio e Livio.

Era da un bel po’ che non suonavano insieme, ma la complicità degli anni passati, c’era tutta.

Capirsi con uno sguardo, un gesto, senza bisogno di troppe parole.

Le grandi band fanno questo e proprio questo le rende speciali.

Il concerto non è stato perfetto, in molti lo hanno detto.

Forse non hanno provato per mesi e non hanno utilizzato effetti speciali.

Ma a noi, che siamo cresciuti con loro, queste cose non interessavano particolarmente.

Loro sono nati per questo, nati per stare sul palco. Nati per comunicare con la musica.

Nel 1995 come adesso.

Le nuove generazioni hanno davvero tanto da imparare.

La gavetta, i live, i chilometri in furgone, la promozione “porta a porta”, la passione vera.

E la popolarità che ha ora Morgan con “X Factor” spero serva a questo. A scatenare l’interesse

degli adolescenti di oggi verso band come i Bluvertigo.

Perché davvero oggi come oggi alcuni pensano che per fare della musica il proprio lavoro, basta essere mediamente intonati,

mettere su Youtube video casalinghi  e iscriversi ad un talent. Ecco, a settembre i Bluvertigo saranno in tour, andate a vederli e

poi me lo venite a dire se basta questo.

 

 

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM NADIA VENTURINI

ENTRA NELLA COMMUNITY