Una mela al giorno

Sole, cuore e pedali: BAM! 2016

0
Like

Si chiama BAM! è l’acronimo di Bicycle Adventure Meeting, ossia raduno europeo dei viaggiatori in bicicletta, e di tutti quelli che amano questo mezzo, ecologico, salutare e anche un po’ bohémien, e lo usano per muoversi ed esplorare il mondo che li circonda. Quest’anno la location d’eccezione per questa manifestazione è stata la città di Noale, in provincia di Venezia, e più precisamente la sua Rocca Medievale, che per tre giorni, il 6 7 e 8 maggio, ha ospitato ciclisti e non da tutta Italia ed Europa.

Rocca di Noale in festa

Rocca di Noale in festa

Una tre giorni fatta di musica, eventi bici-correlati, food truck da tutta italia, e ovviamente tante tante pedalate, organizzate e pensate per attraversare e vivere a pieno un territorio splendido come quello Veneto, percorrendo strade nuove, perlopiù sterrate, e godendo di paesaggi unici e inaspettati, da togliere il fiato.

Tutto è i iniziato venerdì, con l’apertura della manifestazione e con le Sunset ride, pedalate serali organizzate con partenza da Mestre, Padova e Treviso, che hanno portato centinaia di persone a Noale, giusti in tempo per gustarsi un panino e far partire la grande festa.

E per me e i miei compagni di avventure, il BAM è cominciato proprio così, con una Sunset Ride Treviso-Noale fatta di strade semi vuote, uno splendido tramonto, piccoli paselli, vecchie osterie, sorrisi, condivisione e improvvisi (e mai così benvenuti) cambi di rotta, fino all’arrivo al raduno, in una Rocca illuminata a festa, con suoni, colori, buon cibo e la sensazione di essere finalmente nel posto giusto, al momento giusto.

Una notte nella tenda, a godersi le stelle, la buona compagnia, e una bella dormita, e il giorno successivo ecco il momento più atteso: quello dei BAM40, BAM100, e BAM150, tre percorsi da 40, 100 e 150 km pensati appositamente per riempire occhi e cuore. Niente fretta, niente competizione, solo una gran voglia di condividere un’esperienza davvero speciale e unica nel suo genere.

FB_IMG_1462992583488

Una pedalata dopo l’altra, chilometro dopo chilometro, con il nostro ritmo e con tutta la nostra passione, abbiamo attraversato paesaggi mozzafiato, tra sorgenti del Sile, Montello, grave del Piave, Valdobbiadene, Asolo e suoi colli. Un viaggio vero e proprio, di quelli che ti porti dentro per sempre, fatto di gioia, fatica, emozioni forti, una caduta (ebbene si, ero io), boschi, scorci inaspettati, salite (solo apparentemente) impossibili e goduriose discese. Un percorso lungo, mille emozioni, e tanto cuore, perché per arrivare fino in fondo non sono servite soltanto delle buone gambe, ma anche, anzi soprattutto quello.

L’arrivo a Noale, dopo una giornata in sella, è stata una festa, la degna conclusione di una giornata vissuta fino in fondo, oltre ogni limite e immaginazione, e dove tutto è stato mille volte migliore di quanto ci si poteva aspettare, tra la soddisfazione per i chilometri macinati e la gioia di averli percorsi sempre assieme, tra forature, fontanelle introvabili, e provvidenziali panini con la porchetta.

In tutto il tempo trascorso in questo piccolo paradiso delle due ruote, abbiamo respirato gioia, abbiamo condiviso sorrisi, gustato prelibatezze sottoforma di panini, conosciuto persone eccezionali, e ci siamo tutti sentiti parte di un mondo che crede ancora nella bellezza del vivere sui pedali.

Godersi il viaggio, qualunque esso sia, e affrontarlo con le persone giuste, vale ogni goccia di sudore speso. In bicicletta poi, come nella vita, il traguardo, alla fine, è solo un altro punto di partenza.

Grazie BAM!

Arrivederci all’anno prossimo!

IMG-20160509-WA0005

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM LUCIA BONAN

ENTRA NELLA COMMUNITY