L’aperitivo perfetto in soli 11 gradi alcolici

AperolSapete chi erano i Fratelli Barbieri?

Prima di tutti sappiate che erano padovani, nel lontano 1919 hanno avuto un’idea eccezionale e il nome di questa idea lo conoscete bene tutti, si chiama Aperol!

La prima curiosità viene dal nome, Silvio Barbieri era stato in Francia dove chiamavano l’aperitivo “Aperò”, giocando quindi con lo slang francese, diede il nome alla sua creazione a basso contenuto alcolico!

È definito l’aperitivo perfetto con il suo colore arancione intenso, la sua ricetta rimasta segretissima, non è mai variata in tutti questi anni e prevede varie infusioni in alcol di arancia, erbe (il rabarbaro per esempio) e radici, che ci restituiscono un gusto dolce-amaro bilanciato alla perfezione con soli 11 gradi.

Aperol-bottles
La sua capacità di sapersi mescolare ad altre bevande l’ha reso uno degli aperitivi più famosi, specialmente se preparato con 4 cl di Aperol, 6 cl di Prosecco e uno spruzzo di seltz o soda.
Il nostro amato Spritz!!!

Aperol oggi, fa parte del gruppo Campari, raggiungendo nuovi record di diffusione ma sorge una nuova domanda che è la seguente: “Qual è la differenza tra l’Aperol e il suo antagonista di sempre il Campari?”

Scopritelo in nostra compagnia nell’articolo della prossima settimana ;)
À bientôt

Foto prese dalla rete

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM MARION E FABIO

ENTRA NELLA COMMUNITY