Dall'altra parte del vetro

Amore e odio, questo è Netflix!

0
Like

È arrivato il momento di recensire questo Netflix, da perfetti esterofili siamo sempre entusiasti di ciò che arriva dal magico mondo statunitense quindi vediamo se le nostre aspettative possono essere sempre ripagate.

Qui in Italia avevamo già due prodotti simili: Sky Online (o Sky OnDemand se già possedete un abbonamento) e Infinity (gruppo Mediaset). Nessuna delle due è seriamente decollata perché il nemico da combattere non è la concorrenza “legale” ma quella “illegale”, il pensiero comune è sempre lo stesso “ma perché devo pagare quando nel web trovo tutto subito e gratis?“, basterebbe solo ricordare che esiste il buon senso ma quando hai il portafoglio perennemente vuoto anche quella piccola briciola che ti è rimasta va a farsi benedire, allora perché dovremo abbonarci a Netflix? Alcuni molto probabilmente l’hanno fatto perché affascinati dalle serie TV da loro prodotte, qualcun altro per la sete di novità e per la possibilità di poter vedere qualcosa in più senza dover pagare un abbonamento stellare, te la cavi con 7,90 €, altri perché sono semplicemente nerd e vogliono tutto e subito. Io non so a quale categoria appartengo, inizialmente non volevo avere nessun tipo di abbonamento possibile anche perché ultimamente mi ritrovo a stipulare tanti abbonamenti per servizi in streaming che manca davvero poco che mi troviate negli angoli delle strade a chiedere 20 centesimi per pagare tutto ciò. Sono stata attirata dal “mese di prova gratuito“, provare non costa niente al massimo possono ritrovarsi la mia disdetta dietro l’angolo.

Incominciamo a sottolineare che esistono 3 tipi di abbonamento che oscillano dal 7,90 € fino ad arrivare a 14,90 €. Le differenza sta nei servizi aggiuntivi, spendi un po’ di più se vuoi l’HD o addirittura il Super HD o se vuoi la visualizzazione contemporanea su diversi dispositivi.
Fatto l’abbonamento, accedo alla Home ed entro nella modalità “Totally delusione”, cominci a pensare che potrebbe essere il rimedio per le varie lacune che propina molto spesso Sky e invece mi ritrovo il catalogo più scarno che possa esistere con le serie più famose inesistenti e quelle poche presenti incomplete, per non parlare dei film, pellicole che al cinema ho evitato come la peste. Credo di non essere stata così tanto delusa dalla volta in cui Robbie Williams decise di lasciare i Take That.

L’unica cosa che posso amare, e che non riguarda l’applicazione di per se, è che Netflix ha deciso di regalare un degno happy ending a tutti i fan di Una Mamma Per Amica, infatti saranno di prossima produzione 4 film TV da 90 minuti dove finalmente potremmo (?) vedere il matrimonio tra Luke e Lorelai, perché cara Netflix sappi che se non hai delle buone intenzioni il nostro matrimonio cesserà di esistere.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM LUCIA MELAS

ENTRA NELLA COMMUNITY