Dall'altra parte del vetro

Alla radio digitale serve lo switch off

0
Like

Lo switch off sarebbe la soluzione giusta per avviare al meglio la radio digitale e il presidente di Agcom chiede l’intervento del governo.

La radio digitale dovrebbe avere uno switch off come la Tv. A comunicarlo è il presidente dell’Agcom Angelo Marcello Cardani durante il convegno “La radio digitale: un’opportunità per i cittadini, il mercato e le imprese”. Secondo il presidente tutte le idee in fase di realizzazione non sono compatibili con la vecchia radio analogica, per questo chiede anche all’industria automobilistica di stare a passo con i tempi installando nelle autovetture dei dispositivi che permettano di compiere questo grande passo nell’era digitale. Se tutte le auto disponessero di ciò si potrebbero offrire dei servizi più efficienti anche quando si è in mobilità.

Per questo per compiere questo cammino verso lo switch off della radio digitale, sempre secondo il presidente dell’Agcom, bisognerebbe che il governo imponga una deadline per la produzione di apparecchi radiofonici analogici come fece già tanti anni fa per gli apparecchi televisivi. Il progetto della rete radiofonica digitale è partito nel 2012 e già in quattro anni è riuscito a coprire un bacino di utenza pari al 42% della popolazione. Il progetto del Dab andrà sicuramente avanti, non rimarrà un lavoro incompiuto, solo che per portarlo a conclusione ci vuole non solo l’aiuto delle istituzioni ma anche delle aziende radiofoniche.

Mettendo da parte il progetto dello switch off della radio digitale, andiamo ad analizzare la partecipazione dei network nazionali. Per quanto riguarda le reti pubbliche (Radio 1, Radio 2 e Radio 3) sono tutte presenti, mentre per le aziende private c’è ancora molto lavoro da fare. Nonostante riescano a trasmettere il segnale già ad una buona parte della popolazione, non tutti i gruppi editoriali sono presenti nella rete digitale, come il gruppo delle Radio Mediaset ad esempio, fino a poco tempo fa il Gruppo Finelco era l’unico a non aver partecipato al progetto lasciando fuori dalla rete digitale radio come Radio 105, chissà che con l’ingresso di Mediaset le cose cambino. Come sempre aspettiamo i prossimi sviluppi.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM LUCIA MELAS

ENTRA NELLA COMMUNITY