S.O.S. Fashion con Cherry

10 SCARPE DA ABOLIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA

0
Like

Da molto tempo mi preme esprimermi su questo argomento, perché diciamocelo ragazzi: c’è gente che si ostina a indossare certi tipi di scarpe che proprio non si possono guardare.

Talvolta (anzi, in realtà molto spesso) mi chiedo: ma vi rendete conto di cosa avete ai piedi o indossate quelle scarpe oggettivamente e inappellabilmente brutte per uniformarvi a una certa cerchia sociale che vi espellerebbe se non adottaste certi simboli di riconoscimento? (Poi capirete a cosa mi riferisco se deciderete di proseguire nella lettura).

Poi sarò stramba io, ma quando conosco una nuova persona probabilmente al secondo incontro non ricorderò la sua faccia, né tanto meno il suo nome, ma le scarpe, eh quelle sì. Anche perché le scarpe la dicono lunga su che tipo di persona siete e non sono l’unica a sostenerlo: sul web è pieno di scritti sul tema “dimmi che scarpe indossi e ti dico chi sei” (baggianate forse, ma sappiate che personalmente classifico le persone in base al tipo di scarpe che indossano, e sono sicura di non essere l’unica).

Ergo, se di solito indossi uno o più tipi tra le scarpe incluse nella lista qui sotto, attenzione. Anche perché spesso l’orrore è dato dall’errore nell’abbinata calzatura+calza (e non mi riferisco solo ai sandali alla tedesca, che tutti avrete già immaginato essere inclusi in questa lista).

Al bando i convenevoli e iniziamo con la black list.

N.B. La lista che segue non vuole essere una classifica, perché effettivamente non sono in grado di stabilire quale sia l’obbrobrio più obbrobrioso, né ritengo di averne il potere, purtroppo.

1- Sandaloni con calzino (“alla Tedesca”)

scarpe sandali uomo calzini

Banale, lo so, ma purtroppo si continuano a vedere uomini (talvolta anche qualche donna) che indossano i temibili sandaloni (perché chiamarli semplicemente “sandali” sarebbe riduttivo) abbinati al calzettone di spugna, bianco o nero, a righe, come volete, tanto il risultato non cambia.

Già di per sé quei sandali sono inguardabili e veramente non ne capisco la ragione di vita: sembrano esser fatti sullo stampo degli scarponi da montagna, ma in forma di sandali. Con gli strappi. Se vai in montagna, per quanto caldo possa fare, comunque non necessiti di sandali, anche perché se trovi bestie e piante urticanti o semplicemente una pietra fuori posto ti fai male.

Scusate la digressione, ma insomma: sono brutti, non utilizzateli, né con i calzini, né senza.

(Anche se navigando sul web ho notato che qualcuno ha tentato di renderli di moda, magari quelli nelle versioni un po’ meno rozze. Per fortuna ci sono riusciti solo fino a un certo punto).

2- I Birkenstock

birkenstock sandali scarpe

Hanno provato a venderveli sotto qualsiasi forma e sotto qualsiasi nome, hanno provato a renderli femminili, colorati, ma diciamocelo: come possono essere delle scarpe con una suola che calzerebbe come un guanto solo a un piede palmato diventare femminili e aggraziate? Impossibile. E sì che se ne vedono eccome in giro. E non osate dire “Sono comodi”: come direbbe Carla Gozzi, l’aggettivo “comodo” non esiste nel vocabolario del fashion. E in ogni caso delle scarpe per essere comode non devono necessariamente essere così brutte.

Generalmente riconosco due tipi di persone che li indossano: quelli che in estate vogliono solamente stare comodi e non soffrire il caldo, non curandosi nella maniera più assoluta di cosa stiano indossando, e quelli che fanno finta di non curarsi di cosa stiano indossando, ma che in realtà lo studiano quasi più di noi fashion-addicted: sono gli anti-moda, anti-fashion, anti-brand, anti-tutto, insomma, quelli che probabilmente vedete al concerto reggae al centro sociale, ma che in realtà hanno speso anche fino a 150 euro per comprarsi quei cosi. Scommetto che avete già individuato almeno una persona di questo tipo all’interno della vostra cerchia sociale.

3- Zoccoli di plastica

Volendo abolire il tipo di scarpe al punto 2, non possiamo di certo far passare gli zoccoli di plastica. E quando dico che non possiamo farli passare, intendo dire che proprio non devono esistere, neanche nelle nostre case come ciabatte.

Al massimo potreste spacciarli per vasi di design per i vostri fiori finti. Provateci, l’effetto sarà sicuramente migliore di quando ve li mettete ai piedi.

scarpe sandali zoccoli

4- Stivali bianchi

scarpe stivali bianchi

Stavolta sarò concisa: stivali bianchi = VOLGARI, CAFONI, soprattutto se sono provvisti di tacco e punta. E magari pure con qualche strass, giusto per non farci mancare nulla. NO.

5- Le scarpe da metallaro imbruttito

new rock scarpe

Meglio conosciute come New Rock. Non c’è molto da dire: come affermavo nel titolo di questo paragrafo, sono le scarpe da metallaro imbruttito. Alla prossima ondata di moda rock non fatevi tentare. Per fortuna l’estate è alle porte, quindi probabilmente non si corrono rischi, anche se il vero metallaro imbruttito non rinuncia mai alle sue New Rock.

6- Sandali con gli occhi

sandali occhi scarpe

Quand’ero bambina alla mia mamma piacevano tanto, quindi me li metteva. E quando diventavano piccoli o si rompevano, me li ricomprava. E io che quand’ero bambina ero tanto buona e non volevo dispiacerla dicendole che erano brutti, me li tenevo.

Forse è per questo trauma infantile che per qualche anno nella mia vita da adolescente fui una rebel-punk, ma insomma questo aneddoto commovente serve a dirvi che purtroppo i sandali con gli occhi non sono solo per bambini. No, esistono anche “per adulti” (o forse sono per bimbi con i piedi particolarmente grandi e qualche ignara ragazza senza uno spiccato gusto per l’abbigliamento li compra?).

Vabbè, sicuramente la ragazza che li indossa è una brava ragazza, probabilmente ingenua, pura e sognatrice. E probabilmente indosserà anche cardigan oversized dalla forma squadrata color rosa cipria con rosoni ricamati e applicazioni in perline, gonne alla caviglia, collane di perle e calzamaglie di lana merino bianche ricamate.

7- Le Hogan

scarpe hogan

Queste per me rimangono quasi un mistero, ma penso di aver capito a che categoria di oggetti appartengono: quelli oggettivamente brutti ma ritenuti belli perché costano tanto. Non trovo altre spiegazioni.

Questo tipo di scarpa, secondo i miei riscontri sul campo, viene indossata da quel tipo di persona che si ritiene tanto più cool quanto più costosi sono gli oggetti in suo possesso.

8- Ballerine + collant 50 denari

ballerine calze scarpe

Questo è uno di quei casi in cui una scarpa potenzialmente femminile e aggraziata viene utilizzata in modo tale da creare un effetto che neanche nei peggiori anni 80 si sarebbero sognati di apprezzare. La ballerina va senza il collant. E se proprio avete paura di aver freddo, il collant deve essere velatissimo e nude: insomma, impercettibile.

Ma la ballerina, soprattutto quella classica dalla punta arrotondata, non va indossata con i collant. Già di per sé non è la scarpa più sensuale del mondo (ve ne avevo parlato qui, ricordate? ), soprattutto, ribadisco, quelle con la punta rotonda (si le odio, forse si era già capito) e se me le mettete pure con i collant 50 denari, che siano neri, colorati o stampati (ugh!), l’effetto bimba è garantito. E se non è bimba, è “sciattona” e non so quale sia peggio. Non fatelo, vi prego.

Arriviamo così alle ultime due particolarissime categorie, questa volta, udite udite, tutte dedicate agli uomini, per i quali non avevo finora mai scritto nulla. Non ci poteva essere occasione migliore di questa per iniziare.

9- Sandali da uomo

sandaliuomo

Tutti, indistintamente. Vanno eliminati. Tutti. Gli uomini hanno generalmente dei brutti piedi, chi più chi meno, e per quanto possano esser curati non diventeranno mai abbastanza graziosi da poter esser messi in mostra. Rinunciateci.

10- Infradito sull’uomo che non è in spiaggia

infradito uomo scarpe

Probabilmente potevano essere incluse nella categoria al punto 9, ma è sempre meglio essere chiari. Le infradito da uomo sono accettate SOLO nelle seguenti occasioni d’uso:

  • in spiaggia/piscina e simili

  • negli spogliatoi di palestre e quant’altro per andare in doccia

  • come ciabatte in casa

STOP.

In genere l’uomo che usa le infradito in occasioni diverse da quelle sopra descritte è anche quello che indossa anche la canottiera tamarra e il berretto da baseball, sentendosi sempre più cool quanto più arraffa cose a caso da indossare in modo very casual (che poi, come nel caso Birkenstock descritto al punto numero 2, non c’è nulla di meno casual).

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM VALENTINA SAETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY